Pane coccoi con lievito di birra

Restiamo in Sardegna con il pane coccoi (detto anche coccoi a pitzus), tipico pane fatto con la semola di grano duro (che io adoro!).

Storicamente veniva realizzato con il lievito madre (che in Sardo viene chiamato framentufromentu o maddrigga, a seconda della zona) ma molti panifici per ottimizzare i tempi lo realizzano col lievito di birra. E’ un pane che si presta a decorazioni complesse e un tempo era preparato per le grandi occasioni quali matrimoni, cresime, battesimi, ecc.

In questa versione del pane coccoi ho utilizzato un “pre-impasto” (una sorta di biga) con poco lievito di birra, da preparare la sera prima. Non sono molto pratico con i decori e non mi è uscito proprio bello da vedere 😉 in compenso il gusto era esattamente come quello tradizionale che avevo assaggiato.

Pre-impasto

  • 100g farina 00 W300
  • 45g acqua
  • 1g lievito di birra

Impasto

  • 500 g semola di grano duro rimacinata
  • 225 ml di acqua
  • 7 g sale integrale

Per il pre-impasto

  1. Impastare gli ingredienti qualche minuto
  2. Formare una palla e coprire con la pellicola
  3. Far riposare in frigorifero per 8-10h

Per l'impasto

  1. Impastare farina e acqua per 10 minuti
  2. Aggiungere il pre-impasto e, una volta incorporato, il sale
  3. Continuare ad impastare per altri 15 minuti circa, se utilizzate la planetaria o l’impastatrice gli ultimi 5 minuti è meglio farli a mano. L’impasto è pronto quando lo si sente “scoppiettare”. Non cedete alla tentazione di aggiungere acqua, l’impasto deve risultare molto asciutto!
  4. Stendere l’impasto col mattarello cercando di appiattirlo il più possibile
  5. Dividere l’impasto secondo la pezzatura desiderata, fare le classiche pieghe e riformare delle palline
  6. Creare dei cilindri e decorarli a piacere, aiutandosi con forbici e lamette
    pane-coccoi-cilindri   pane-coccoi-decorazione
  7. Coprire con un panno umido e lasciar riposare 2 ore a 28°C
  8. Cuocere a 200°C per circa 45 minuti, mettendo vapore all’inizio

Per restare sempre aggiornati sulle nuove ricette del blog seguite la pagina Facebook di A Saucerful Of Delights!