Grissini con la semola rimacinata di grano duro

Oops i did it again! No, non mi sento Britney Spears 😉 Una volta entrato nel tunnel dei grissini però è difficile uscirne!

semola-brunduIn Sardegna si usa molto la semola e, avendo finito le scorte di integrale, mi sono dato al grano duro. Ecco quindi una variante dei grissini fatta appunto con la semola rimacinata di grano duro. Come condimento ho usato del rosmarino appena colto e alcuni li ho poi cosparsi di paprika dolce.

Le mie scarse doti artistiche mi impediscono di realizzarli con forme perfette, ma devo dire che l’aspetto rustico delle irregolarità si sposa bene con questo tipo di grissino…

Ingredients

  • 500g semola rimacinata di grano duro + q.b. per spolverare
  • 15g lievito di birra
  • 50g olio extravergine d’oliva
  • 300g acqua
  • 8g sale integrale
  • 15g malto in polvere
  • q.b. rosmarino
  • q.b. paprika dolce

Istruzioni

  1. Mischiare bene la semola con il malto, spezzettare il lievito all’interno del composto, aggiungere l’acqua ed iniziare ad impastare
  2. Quando l’impasto inizia a formarsi aggiungere l’olio e per ultimo il sale e il rosmarino tagliato finemente
  3. Spolverare un po’ di semola sul piano (o su una teglia) e stenderci sopra l’impasto fino a formare un rettangolo di circa 25x40cm
  4. Spolverare altra semola in superficie, coprire con un panno e lasciar riposare circa 1 ora a 28°C
  5. Dopo il riposo tagliare l’impasto dal lato più corto, facendo delle strisce di circa 1-1,5cm di spessore.
  6. Grissini con la semola rimacinata di grano duro 3Aiutandosi con le dita allungare le strisce e riporle nelle teglie leggermente unte, distanziandole tra di loro. Se non avete teglie sufficientemente larghe potete dividere in due in senso orizzontale prima di fare i tagli, in questo modo si dimezzerà la lunghezza dei grissini.
  7. Aggiungere, se graditi, un po’ di paprika e dei granelli di sale grosso
  8. Cuocere circa 25-30 minuti a 200°C, aumentare a 220°C quando mancano pochi minuti alla cottura (i tempi di cottura dipendono dalle dimensioni dei grissini)

Note

  • Come sempre la quantità d’acqua è indicativa. Mettetene un po’ meno e regolatevi durante l’impasto, a seconda del tipo di farina, dell’umidità dell’ambiente, e da tanti altri fattori potrebbe volercene meno oppure di più.
    La farina di grano duro (semola) in particolare tende ad assorbire più liquidi rispetto a quella di grano tenero.
  • Anche la temperatura del forno può variare in funzione delle caratteristiche e dalla precisione del termostato
  • Se la teglia è troppo corta e dovete tagliare un po’ di impasto per farci stare i grissini, la parte eliminata non si può reimpastare. Potete comunque recuperarla e fare dei veloci mini-panini, la forma non sarà perfetta ma… non si butta via niente! 😉
    Grissini con la semola rimacinata di grano duro 2

Per restare sempre aggiornati sulle nuove ricette del blog seguite la pagina Facebook di A Saucerful Of Delights!

Grissini con la semola rimacinata di grano duro 1