1 Gennaio – Giornata Nazionale delle Lenticchie

lenticchie
© Enrica Corvino

Oggi è la giornata nazionale delle lenticchie! Inizia proprio con questo legume, tradizionalmente di buon auspicio per il nuovo anno, il Calendario del Cibo Italiano organizzato da AIFB (Associazione Italiana FoodBlogger).

Di cosa si tratta esattamente? Copio&Incollo direttamente dal sito di AIFB…

Il progetto si propone di diffondere la cultura e la tradizione gastronomica dell’Italia, attraverso l’istituzione di uncalendario in cui si celebrano, in 366 giornate e 52 settimane nazionali, i nostri  piatti e i prodotti più tipici, scelti sulla base della loro diffusione e dei loro legami con la cultura popolare e organizzati sulla base del calendario delle stagioni e delle ricorrenze litugiche o istituzionali.

Ciascuna delle 52 settimane è dedicata all’approfondimento di un tema scelto fra quelli che hanno maggiormente influito sulla storia della gastronomia italiana, così da delinearne in modo preciso la fisionomia. Ciascun giorno dell’anno è dedicato alla celebrazione di uno dei piatti o prodotti tipici che ne hanno decretato la fama.

L’obiettivo è quello di dar vita ad una vera e propria festa del cibo italiano, in modo corale e costante, nell’ottica di unriscatto della tradizione, delle eccellenze, del territorio, della storicità delle testimonianze umane e della tutela delle tecniche tramandate di generazione in generazione, nella consapevolezza che anche la cucina italiana è un patrimonio culturale, le cui ricchezze vanno quindi tutelate e preservate in primo luogo da chi a questa cultura appartiene per origine e per nascita.

Tutti i soci di AIFB sono chiamati a partecipare (anche io mi occuperò di alcune giornate, la prima il 9 gennaio per la Giornata Nazionale del Sedano Rapa).

Visto che oggi si parla di lenticchie vi ripropongo due ricette che mi piacciono molto: il cotechino con blinis di lenticchie e salsa alla senape e la mia versione del dahl Indiano.


Torre di cotechino, blinis di lenticchie e salsa alla senapeTorre di cotechino, blinis di lenticchie e salsa alla senape

Per i blinis

  • 200g lenticchie
  • 440g acqua
  • 1 rametto di mirto
  • 1 limone (scorza)
  • 4g bicarbonato

Per la salsa alla senape

  • 25g di miele millefiori
  • 70g senape di Digione
  • 250ml brodo vegetale
  • 20g olio extravergine d’oliva
  • 5g amido di mais (maizena)

Per i blinis

  1.  col tritatutto ridurre in farina le lenticchie;
  2. creare una pastella con la farina di lenticchie, l’acqua e gli aromi e lasciar riposare qualche minuto;
  3. con un mestolo versare la pastella sulla piastra ben calda e cuocere 1-2 minuti per lato rigirandoli con una spatola. Eventualmente utilizzare dei coppapasta unti d’olio per realizzarli rotondi.

Per la salsa alla senape

  1. Miscelare tutti gli ingredienti tranne l’amido, mettere sul fuoco qualche minuto;
  2. Prelevare un po’ di liquido e scioglierci da parte l’amido e riversare sul pentolino;
  3. Mescolare energicamente con una frusta e spegnere la fiamma.

Per la finitura

  1. Disporre nel piatto un blinis, poggiare sopra una fetta spessa di cotechino su cui colare un po’ di salsa alla senape, stratificare a piacere e decorare con un rametto di mirto

(Per maggiori informazioni su questa preparazione ecco il link alla ricetta originale)


dhal.jphDahl Indiano a modo mio

Ingredienti

  • 350g lenticchie verdi
  • 15g mix spezie Cannamela Kebab (paprika dolce, cumino, pepe nero, aglio, basilico, cipolla, senape)
  • 15g curcuma
  • q.b. sale integrale
  • un mazzetto di prezzemolo (facoltativo)
  • 1 cipolla bianca
  • 2 cucchiai di olio di semi

Procedimento

  1. Lavare le lenticchie, metterle in una pentola capiente con 1lt d’acqua fredda ed accendere il fuoco
  2. Quando arriva a bollore aggiungere la curcuma ed una parte del mix di spezie, abbassare la fiamma e lasciar cuocere finché le lenticchie non si cuociono al punto da disfarsi (ci vorranno circa 40-50 minuti) mescolando energicamente di tanto in tanto ed aggiungendo acqua calda se necessario
  3. Tagliare la cipolla a fette sottili, scaldare l’olio in una padella e sofriggerla insieme al resto del mix di spezie fino ad imbrunirla
  4. Una volta cotte le lenticchie unire le cipolle, coprire e lasciar riposare 5′
  5. Disporre su un piatto da portata, spolverare con un po’ di prezzemolo tritato grossolanamente e servire tiepido. Io ho aggiunto ancora un po’ di mix di spezie spolverato sopra.
    Se preferite il piatto si può servire freddo anche il giorno dopo, sarà ancora più saporito.
    Accompagnare con del pane tipo naan (qui la ricetta del pane naan senza glutine

(Per maggiori informazioni su questa preparazione ecco il link alla ricetta originale)


  • Mapi La Apple Pie di Mary Pie

    WOW!!! Questa è una Signora Ricetta!!! La voglio provare: amo le lenticchie e pure il cotechino; mi intrigano i blinis di farina di lenticchie e adoro la cucina etnica!!!
    Buon 2016 a te e famiglia!

    • Grazie mille Mapi e tanti auguri di buon anno anche a te!!
      I blinis sono davvero buoni, fammi sapere quando li provi se ti piacciono 😉

  • alessandra

    abito accanto alla più grande comunità indiana al di fuori dell’India e il dahl sta diventando il mio pane quotidiano. non ho ancora provato a prepararlo a casa, non solo per pigrizia, ma anche e soprattutto per la curiosità di assaggiare versioni nuove, visto che praticamente ogni ristorante e ogni bancarella ha il suo: ma segno la tua ricetta, perchè magari comincio da quella. Bellissimi i blinis con le lenticchie grande idea davvero! e buon 2016

    • Ciao Alessandra, grazie mille e buon 2016 anche a te!
      Questa versione del dahl è un po’ alternativa, dovuta più che altro a quello che ho recuperato. La ricetta tradizionale prevede le lenticchie rosse. Poi il condimento varia a seconda di chi lo cucina.
      Provalo, se ti piacciono le spezie non te ne pentirai! 😉

  • cristiana

    Un’idea che mi piace parecchio. I blinis alle lenticchie potrebbero far parte di parecchi buffet: la provo! Buon 2016 cri

  • Andante Con Gusto

    Non potevi proporre un piatto più fortemente tradizionale con questa torretta golosa…la presenza dei blinis conferisce un tocco di internazionalità ma se avessi preparato questo piattino per Capodanno, probabilmente i miei avrebbero fatto la ola. Complimenti.

  • La Caccavella

    Grazie per questa ricetta buonissima, la proverò sicuramente. Buon anno, Maria

    • Grazie Maria, tanti auguri di buon anno anche a te!